E’ ora di fare la valigia per le vacanze…

Devo partire per le vacanze e come ogni anno ho una paura tremenda di scordarmi qualcosa da mettere in valigia. Ho trovato delle guide utili su Facebook, nei gruppi dedicati all’organizzazione ai quali sono iscritta, che mi stanno leggermente tranquillizzando per preparare tutto correttamente.

Ho deciso di farmi una scaletta con le cose che non devono assolutamente mancare come la piastra per capelli, indispensabile, la maschera per capelli rigenerante e protettiva da sole e acqua salata, la crema solare, dato che sono bianca come un fantasmino, e la mia fidata spazzola tonda per acconciare i capelli.

Poi, passando ai vestiti, penso di portarmi qualche abitino leggero leggero da mettere subito dopo il mare e qualche paio di shorts. Non so se prendere anche i jeans, considerato che la sera potrebbe essere un po’ freschino, ma c’è un’altra questione che mi turba, il peso massimo consentito della valigia per l’aereo.

Quindici kg al massimo, e solo con le creme corpo li ho raggiunti. Penso che se portassi realmente quello che mi serve, sfiorerei i 50 kg (e di sicuro della marea di cose che avrei con me, ne utilizzerei un terzo, lo so e ne sono consapevole).

Comunque, tornando alla valigia, per i costumi porto un po’ di tutto, tutti bikini dato che odio l’abbronzatura col costume intero, anche se addosso, secondo me, stanno meglio. Con i costumi devo abbinare anche i pareo e qui casca l’asino, dato che ne ho due orrendi e che sinceramente mi vergogno anche a guardare. Parto tra due giorni quindi o li ricompro, o mi tengo quelli che ho, devo valutare le tempistiche!

Poi gli asciugamani da mare, come faranno a entrarci in quella minuscola valigia? Non voglio pensarci, dovrò chiamare mia madre, mio padre e mio fratello per chiuderla, se ci staranno sopra tre persone forse ce la farò. Vorrei tanto esistesse qualcuno che di lavoro prepara le valigie, esiste? Se esisti, ti prego, batti un colpo!

Guerra ai kg di troppo!

Mi sono decisa a buttare giù i kg della mia ultima gravidanza, che mi ha fatto un bellissimo regalo ben visibile su pancia, fianchi e glutei: ne sono uscita con un bambino bellissimo ma anche con 20 kg in più!

Adesso che mio figlio sta crescendo ho voluto iniziare a guardarmi intorno per trovare una soluzione a questi kili che sembrano aumentare, nonostante cerchi di fare attenzione al cibo – ok, qualche frittura di troppo forse l’ho mangiata negli ultimi tempi, devo essere onesta – per cui oggi sono andata al centro commerciale con il mio piccolo, per guardare un po’ il reparto sportivo.

Mi sono informata in internet e, oltre ad aver compreso al 100 % che se voglio perdere quei chili devo iniziare a mangiare più sano, ho trovato qualche workout e attività fisica da poter fare a casa. Sicuramente quei consigli saranno utili anche a mio marito, che non ha la scusa di una gravidanza, eppure ha i miei stessi chili in più a causa della pastasciutta in abbondanza che trangugia tutti i giorni! E’ tempo per entrambi di mettersi sotto con l’allenamento…il problema è che lui ancora non lo sa 😀

Comunque ho comprato dei pantaloncini per allenarmi e, prendendo un metro messo a disposizione dei clienti per misurare i fianchi e scegliere così la taglia giusta, ho visto dei numeri che mi hanno fatto molta paura e che non ho più intenzione di riprendere. Nel mio carrello ho messo una L giusto perché non mi andava giù l’idea di vedere anche un X a fianco di quella maledetta lettera! Ho comprato anche un reggiseno sportivo – anche qui, la taglia, mi auguro sia sufficiente – e un elastico per potermi allenare. Volevo prendere anche qualche manubrio da pochi kg, ma ho pensato che, avendo da buttare giù 20 kg, i pesi al momento non mi serviranno.

Piuttosto, mi interessava smuovere le gambe e i glutei, la parte peggiore in assoluto del mio corpo tra smagliature e ritenzione idrica in abbondanza. Ho preso, quindi, un tappetino da yoga per fare gli esercizi a terra e ho deciso di passare un po’ di tempo davanti al reparto delle cyclette, per vedere una buona cyclette ellittica.

Facendomi consigliare anche dal commesso, gentilissimo e molto disponibile ad ascoltare le mie richieste, e considerato soprattutto il mio peso e le esigenze della mia casa, siamo giunti alla conclusione che una cyclette pieghevole era la soluzione migliore per me. Economica, robusta, con cardiofrequenzimetro incluso. Vediamo di buttarli giù questi 20 kg che mi vanno stretti – o meglio, mi fanno andare tutto ciò che indossavo un tempo, decisamente troppo stretto!